Cosa facciamo

Comunità
locale

Novembre 14, 2019

Donne

Novembre 14, 2019

Minorenni e famiglie

Novembre 14, 2019

Giovani

Novembre 14, 2019

Migranti

Novembre 14, 2019

Essere cooperativa sociale significa lavorare insieme, avere cura delle relazioni nella ricerca costante e appassionata del bene comune. Attraverso il nostro lavoro sociale ed educativo contribuiamo a garantire e promuovere l’effettivo esercizio dei diritti di cittadinanza delle persone che incontriamo e accogliamo, condividendone la quotidianità e favorendo inclusione, partecipazione e benessere.

Comunità

La nostra cooperativa nasce dal profondo radicamento nei territori in cui opera e con i quali è in costante dialogo per coglierne i bisogni e contribuire a costruire risposte adeguate. Abbiamo messo a disposizione della comunità l’esperienza maturata nel decennale lavoro con la fragilità >>>

Donne

I progetti e i servizi dedicati alle donne (sole o con i propri figli) hanno tutti l’obiettivo di favorire il raggiungimento dell’uguaglianza di genere e l’emancipazione di tutte le donne e le ragazze (obiettivo 5 dell’agenda 2030 delle Nazioni Unite). Fondamentale nel lavoro accanto alle donne la dimensione dell’empowerment >>>

Minorenni e famiglie

Ogni bambino ha il diritto di vivere in una famiglia. Ha diritto di essere accolto, protetto, ha diritto alla cura e allo spazio e al tempo per esprimere se stesso e le sue potenzialità. Perché questo sia possibile crediamo sia fondamentale lavorare a sostegno della genitorialità >>>

Giovani

L’attenzione ai giovani e ai neo-maggiorenni è la conseguenza naturale del nostro lavoro quotidiano. A mano a mano che i bambini e i ragazzi che accogliamo nelle comunità educative o nei progetti diurni crescono, diventa per noi urgente dotarli di tutti gli strumenti possibili per affacciarsi serenamente alla vita adulta e rendersi autonomi e indipendenti >>>

Migranti

Con la legge del 1 dicembre 2018, n. 132, il Sistema di protezione per richiedenti asilo, rifugiati e minori stranieri non accompagnati (SPRAR) viene trasformato in SIPROIMI – Sistema di protezione per titolari di protezione internazionale e per i minori stranieri non accompagnati. L’accesso al Sistema oggi è riservato ai titolari di protezione internazionale e ai minorenni stranieri non accompagnati >>>